Tecnici Wegher in regola con i requisiti del “decreto controlli” (1/9/2021) che introduce la figura del Tecnico Manutentore Antincendio Qualificato

Come ci informa la Rivista Antincendio, il Decreto del Ministero dell’Interno del 01/09/2021, detto “Decreto Controlli”, ha portato un’importante rivoluzione nel mondo della manutenzione antincendio introducendo la figura del Tecnico Manutentore Antincendio Qualificato.

Visto che, in caso di incidente, ci sono responsabilità penali e civili alle quali il professionista non potrà sottrarsi, è necessario che frequenti dei corsi formativi appositi predisposti da Associazioni di categoria per conoscere come deve essere eseguita una manutenzione antincendio secondo la cosiddetta “regola d’arte”.

 

Sarà la Commissione di funzionari dei Vigili del Fuoco ad attribuire la qualifica solo dopo il superamento dell’esame di abilitazione.

Qualificazione Manutentori Antincendio: proroga al 25 settembre 2024

Per consentire al Corpo Nazionale dei vigili del Fuoco di predisporre compiutamente l’organizzazione delle sessioni di esame su tutto il territorio nazionale, l’articolo 1 del decreto 15 settembre 2022 aveva disposto la proroga di un anno. Il Decreto del Ministero dell’Interno del 31 agosto 2023 pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana l’11 settembre 2023 va a prorogare ulteriormente l’entrata in vigore dell’Art.4 (esame per la certificazione del manutentore) del Decreto 1 settembre 2021, cosiddetto “Decreto Controlli”, che entrerà quindi in vigore il 25 settembre 2024.

In poche parole, senza la figura del “Tecnico Manutentore Qualificato” per i presidi antincendio, non sarà più possibile operare nel mercato dell’antincendio.

In seguito a queste nuove disposizioni, noi del Gruppo Wegher abbiamo iscritto i nostri tecnici specializzati delle aziende Wegher e Sicurpiù ai corsi di formazione per prepararli all’esame. Per ogni tipologia di presidio su cui eseguiamo manutenzioni vengono affrontate lezioni teoriche e pratiche presso aule con le attrezzature necessarie.

 

I nostri tecnici hanno partecipato con attenzione ai percorsi formativi proposti dall’Associazione M.A.I.A. e sono pronti per ottenere le qualifiche non appena partiranno le sessioni d’esame. Ad esempio, hanno svolto un percorso riguardante la manutenzione delle Porte Tagliafuoco che prevede 8 ore di teoria e 4 ore di pratica.

Le esercitazioni

Le esercitazioni pratiche consistono in diversi interventi di manutenzione su diverse tipologie di porte resistenti al fuoco. I tecnici hanno verificato l’integrità delle porte tagliafuoco attraverso prove di autochiusura con molla nella cerniera e con chiudiporta. Hanno controllato l’assenza di sfregamenti ed ostacoli, verificato temi di chiusura, effettuato prove di riaggancio serratura.

Si sono esercitati nel ricercare guasti e anomalie relativamente alla presa in carico della manutenzione ed hanno eseguito installazioni e regolazioni.

Ricordando che avere Tecnici Manutentori Qualificati non basta, ma è necessario disporre delle attrezzature specifiche indispensabili per effettuare un servizio di manutenzione come previsto dalla normativa vigente, il nostro Gruppo si propone come riferimento sicuro anche sotto questo aspetto.

Rivolgiti a noi per richiedere manutenzioni secondo normativa vigente e/o consulenze ad hoc.

I nostri contatti