Sin dalla nostra fondazione per la nostra Società è di fondamentale importanza partecipare a cerimonie che riguardano il tessuto popolare della nostra città potendo ad esempio contribuire alla valorizzazione degli oggetti che collezionisti e privati cittadini affidano al Museo della Guerra di Rovereto. Questa è infatti tra le funzioni principali che si cerca di svolgere con continuità fin dalla sua fondazione nel 1921.

Siamo onorati di comunicarvi che qualche giorno fa abbiamo avuto l’opportunità di partecipare alla presentazione e alla conferenza stampa di una delle numerosissime donazioni avvenute dall’inizio di quest’anno al Museo della Guerra, tra le quali c’è stato anche un nostro contributo: si tratta di un importante “corpus di Kappenabzeichen” appartenente alla collezione ex lembo, che va ad arricchire la già consistente collezione del Museo. Per dare risalto all’iniziativa è stata organizzata una conferenza stampa lo scorso 15 luglio. 

In rappresentazione del nostro gruppo troviamo il dott. Emanuel Wegher e il presidente dott. Alberto Miorandi. Nelle foto si possono apprezzare distintivi militari austroungarici (Kappenabzeichen) della Prima guerra mondiale donati dalle nipoti di Luigi Casotti, ufficiale medico nel 235° Reggimento di fanteria della brigata Piceno impiegata sul Carso. Kappenabzeichen provenienti da un’importante collezione e acquistati dal Museo con il sostegno dell’Unione dei cavalieri d’Italia sez. di Trento e dalla nostra azienda. Medagliere sovietico della Seconda guerra mondiale donato da Alberto Lembo ed infine il Busto di Tullio Baroni realizzato dallo scultore Fausto Sossass e donato da Emanuele Togni.

Come ha ben evidenziato il dott. Emanuel in occasione della conferenza stampa:”queste sono occasioni preziose per contribuire a creare cultura, cultura intesa come una forma di ricchezza che va a beneficio dell’intera comunità e quindi anche di noi imprenditori”.