Uno dei sistemi di protezione passiva dal fuoco sono le porte REI dette porte antincendio, facili da trovare ovunque (dalla piccola attività a una struttura ricettiva).
Sono uno strumento di protezione passiva dal fuoco perché non presuppongono l’intervento né di un operatore specializzato né di un impianto antincendio.
Queste porte sono regolamentate dalla normativa UNI 11473 , la quale riporta i compiti sia per l’installatore che per il manutentore, soprattutto per quanto riguarda la loro installazione e manutenzione, infatti il decreto ministeriale del 10 marzo 1998 prevede che le porte (come tutti gli altri mezzi antincendio), siano controllate rigorosamente almeno ogni 6 mesi. Inoltre vi ricordiamo che l’installatore deve: effettuare le verifiche iniziali per l’adeguatezza della porta al supporto murario; effettuare la posa in opera, seguendo la “regola dell’arte” (che significa rispetto della normativa vigente) e le indicazioni riportate nella documentazione di riferimento, in particolare nelle istruzioni di posa fornite dal produttore della porta; effettuare le verifiche di funzionalità; fornire la dichiarazione di corretta posa in opera.

Contattaci
L’attività di manutenzione obbligatoria prevede aspetti procedurali precedenti all’effettuazione degli interventi in loco (presa in carico e stesura ed accettazione del contratto); aspetti operativi (controlli e manutenzione) che devono essere eseguiti con periodicità almeno semestrale nel rispetto delle indicazioni riportate nel libretto d’uso e manutenzione fornito dal produttore e secondo eventuali ulteriori indicazioni dettate dalla situazione contingente.

Guarda il video: