La Provincia di Trento mette a disposizione 500.000 euro di contributi per il 2016 per chi esegue interventi di installazione di impianti di allarme e di videosorveglianza nella prima casa di abitazione.
Le domande andranno presentate tra l’8 marzo e l’8 aprile 2016 in esecuzione di quanto previsto dalla legge di stabilità provinciale 2016.
Con lo stesso provvedimento è stato approvato il riparto delle risorse disponibili tra le Comunità e il Territorio Val d’Adige. Le domande di finanziamento vanno presentate alle Comunità o al Comune di Trento e i moduli sono disponibili anche sul sito della Provincia. Per ripartire le risorse, lo prevede la deliberazione adottata oggi dalla giunta, saranno utilizzati gli stessi parametri dello scorso anno; si terrà conto sia della popolazione residente che del patrimonio edilizio abitativo che esiste su ciascun territorio.
Con il provvedimento, che di fatto rifinanzia l’iniziativa già sperimentata con successo lo scorso anno, è stata adeguata anche la dichiarazione di conformità degli impianti di allarme e videosorveglianza prevista per la concessione dei contributi.

Non perdere tempo, clicca qui per scaricare i moduli di presentazione della domanda!